1. L.i.Ve.
  2. Il Teatro Verde
Il Teatro Verde

Edificato a partire dal 1952 su progetto degli architetti Luigi Vietti ed Angelo Scattolin recuperando il materiale accumulatosi nel corso dei lavori di restauro dell'Isola, il Teatro Verde è un anfiteatro di 1345 posti situato nel cuore del parco dell'Isola di San Giorgio Maggiore.

Costruito sul modello dei teatri antichi greci e romani e con riferimento ai teatri di verzura che ornavano le ville venete di terraferma tra Rinascimento e Settecento, il Teatro Verde è costituito da gradoni di pietra bianca di Vicenza intercalati da spalliere di bosso.

Il teatro fu inaugurato nel luglio del 1954 con un testo sacro, Resurrezione e vita, su musiche veneziane rinascimentali. Seguirono lo stesso anno, l'Arianna di Benedetto Marcello e le Baruffe Chiozzotte di Goldoni.
Negli anni seguenti si sono succeduti il Teatro di Atene con l'Ecuba di Euripide e l'Edipo Re di Sofocle, il Théàtre populaire de France, con il Don Juan di Molière e la Ville di Claudel, la Compagnia di Annie Ducaux con la Bérénice di Racine, e quella dell'Oxford Playhouse con Il sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, e compagnie italiane con La Moscheta di Ruzzante, il Campiello e I chiassetti del Carneval di Goldoni.

Dal 1999 al 2003 il Teatro Verde fu dato in gestione alla Biennale di Venezia, che lo destinò prevalentemente a spettacoli di danza.

Il Teatro Verde si trova nel cuore del parco dell'Isola di San Giorgio Maggiore, sede della Fondazione Giorgio Cini.


Built in 1952 and designed by architects Luigi Vietti and Angelo Scattolin, recovering the material gathered in the course of the restoration of the island, the Green Theatre is a 1,345 seat amphitheater located in the heart of the park of the island of San Giorgio Maggiore.

Constructed on the model of ancient Greek and Roman theaters, and with reference to the theaters of greenery that decorated the villas in Veneto between the Renaissance and the eighteenth century, the Teatro Verde is made up of white stone from Vicenza interspersed with collars of boxwood.

The theater was inaugurated in July 1954 with a sacred text ‘Resurrection and Life’ with renaissance venetian music. The same year was followed by Benedetto Marcello’s Arianna and Goldoni’s Baruffe Chiozzotte. In the following years there have been the Theatre of Athens with Euripides’ Hecuba and Sophocles' Oedipus Rex; the Théàtre Populaire de France, with the Don Juan of Molière and Villas Claudel, the Society of Annie Ducaux with Racine’s Bérénice, the Oxford Playhouse with Shakespeare’s Dream of a Midsummer Night, and Italian companies with La Moscheta di Ruzzante, Il Campiello and I chiassetti del Carneval of Goldoni.

From 1999 to 2003, the Teatro Verde was given under management at the Venice Biennale, who used it mainly for dance perfromances.

The Teatro Verde is located in the heart of the park of the Island of San Giorgio Maggiore, center of the Fondazione Giorgio Cini.